Intervento al Tour delle Regioni -    Comitato di Lodi

Il comitato di Lodi è una piccola realtà territoriale che, seppur con tutti i limiti della ristrettezza numerica, cerca  tuttavia di essere una realtà viva del territorio.
Direi pertanto che uno dei punti di forza del CSI di Lodi, in questi ultimi anni, sia stata proprio la capacità di aprirsi al territorio e di saper collaborare con Enti ed istituzioni che operano a vario titolo nell’ambiente lodigiano: comune, banco popolare, federazione volley  e la  Cooperativa Famiglia Nuova di solidarietà e lavoro che gestisce numerose Comunità terapeutiche offrendo un'occasione di recupero ai tossicodipendenti e altri servizi sempre rivolti alla persona e ai suoi bisogni o difficoltà.
Queste attività hanno permesso di acquisire visibilità ma soprattutto di intessere rapporti nuovi con diversi attori che, a vario titolo, si occupano del sociale.
Accanto a queste attività più “evidenti” , abbiamo sostenuto con forza l’esigenza di corsi di formazione  che non fossero finalizzati esclusivamente alla preparazione tecnica dei dirigenti arbitri ed allenatori ma che mettessero anche in primo piano la funzione educativa di chi si occupa di sport. Sono stati inoltre attivati corsi per l’utilizzo del defibrillatore e corsi tecnici per allenatori di pallavolo e  per refertisti 
Il nostro obiettivo è quello di poter organizzare corsi di formazione non solo per la pallavolo ma anche per altre discipline sportive, sempre nell’ottica dell’allenatore- educatore.
 
Punti dolenti del nostro comitato  sono:
1-La scarsa relazione con le realtà oratoriane ( lo sport spesso  non è considerato come mezzo di educazione e/o per raggiungere/agganciare  i ragazzi)
2-Mancanza di ricambio generazionale (è stata chiesta la collaborazione di giovani anche tramite invito rivolto a coloro che sono  impegnati nelle diverse realtà diocesane es. Azione Cattolica, ma non è giunta alcuna risposta)
3-Mancanza del calcio giovanile 
4-Difficoltà a far convergere  tutte le società sportive sui valori del  CSI. (Per questo punto, la prospettiva intravista sarebbe quella di  mettere in cantiere una sorta di “visita annuale” alle  diverse società per annodare legami che vadano al di là degli incontri propriamente legati alla gestione dei campionati)
 
Le iniziative svolte a livello nazionale hanno avuto una ricaduta positiva proprio sull’ ultimo aspetto sopracitato : in particolare  la convocazione a Roma del giugno scorso ha avvicinato alcune società, penso alle oltre  400 persone  di Lodi, che hanno vissuto con partecipazione questo momento e si sono sentite parte di una realtà più grande.
Anche gli incontri di Assisi a dicembre e la ventiquattro ore di idee per lo sport sono stati momenti importanti per il comitato perché ha permesso a ciascuno dei partecipanti di rivedere e rafforzare i valori e  le motivazioni di un impegno.
 
Ciò che ci aspettiamo dal Nazionale? 
Essendo un comitato piccolo, dobbiamo provvedere, con risorse umane a volte scarse, all’interpretazione di normative che di volta in volta regolamentano  la vita “concreta”  e semplice di una piccola realtà: dobbiamo far fronte alle richieste delle società riguardanti la legislatura, in continuo movimento, riguardanti  le  visite mediche  e i rimborsi  ai  volontari delle diverse società;  cosa  fare e come  comportarci con il fisco…   Ci vorrebbe una pagina, sempre aggiornata, sul sito nazionale che spieghi, con parole  comprensibili  ai non addetti ai lavori, come rispondere alle  mutevoli richieste normative.
 
Per quanto riguarda le necessità immediate  del comitato direi invece che ci  servirebbero programmi informatici  che ci possono aiutare nella gestione della contabilità, nella gestione dei vari campionati…; questi programmi, se acquistati in proprio, richiederebbero notevoli costi per un piccolo comitato.   Ciò che ho evidenziato potrebbero sembrare banalità, ma un aiuto in tal senso ci renderebbe la vita più semplice.
 
MARIO ARRIGONI
Presidente Csi Lodi
 
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di pi o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

  Accetto cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information