Vi preghiamo di prendere nota della situazione sul sito Csi Nazionale:Clicca 
Vedi i Decreti della Presidenza dei consigli dei Ministri : Clicca
Servizi Covid-19:CLICCA
Comunico che l'attività sportiva, riunioni comprese, del Csi Lodi è SOSPESA FINO A DATA DA DESTINARSI (senza ombra di dubbio sarà fino al 19 Aprile)

Coronavirus - Tredicesima Comunicazione

 

Il Presidente Nazionale del CSI, Vittorio Bosio, a nome della Presidenza, in data 18 marzo 2020, ha inviato nota con cui il Centro Sportivo Italiano, al fine di salvaguardare la qualità del percorso educativo locale, che merita di essere valorizzato, ha deciso di annullare le Finali Regionali e Nazionali del CSI programmate fino a tutto luglio 2020, riservandosi, quando la situazione sarà più chiara, di presentare soluzioni per vivere, insieme, momenti nazionali di condivisione secondo formule con caratteristiche che saranno da definire.

 

Il Centro Sportivo Italiano Comitato Regionale CSI Lombardia si allinea e condivide totalmente quanto deciso dalla Presidenza Nazionale del CSI, annullando tutte le gare e le iniziative sportive di carattere regionale (finali attività Sport&Go, campionati individuali e finali campionati sport di squadra) fino a tutto il 31 luglio 2020, includendo anche la manifestazione prevista per il 2 agosto 2020.

 

Per quanto attiene le attività regionali degli sport individuali, come già indicato nella nota "Coronavirus - Undicesima Comunicazione" dell' 11/03/2020 inviata ai Comitati Territoriali e pubblicata sul sito regionale, si conferma che si procederà alla restituzione delle quote d'iscrizione già versate, limitatamente alle gare sospese e annullate.

 

Il Responsabile Sport Individuali CSI Lombardia provvederà a rendere note le modalità di riaccredito delle stesse tramite i Comitati Territoriali competenti.

 

La presente per comunicazione e diffusione alle vostre Società e Associazioni Sportive interessate, sia per le attività Sport&Go che per quelle di sport individuali e/o di squadra.

 

Sempre in data 18 marzo 2020 è pervenuta nota del Presidente Nazionale contenente le prime indicazioni per poter aderire ai benefici previsti, anche per il settore sportivo, dal Decreto "Cura Italia" mettendo a disposizione, gratuitamente, l'ufficio giuridico fiscale della Presidenza Nazionale sia per i Comitati che per le Società e Associazioni Sportive affiliate, a cui la comunicazione stessa, come riferitoci, è già stata direttamente inviata. L'assistenza alle Associazioni Sportive Dilettantistiche e alle Società Sportive deve rappresentare un punto di forza e di vicinanza della nostra Associazione, per cui invitiamo i Comitati Territoriali a voler riprendere la comunicazione nazionale, facendola propria, e a divulgarla ulteriormente alle proprie Associazioni affiliate, nonchè a pubblicarla sul proprio sito territoriale.

 

Agrate Brianza, 18/03/2020 ore 18.00

 

Paolo Fasani
Presidente Regionale
CSI Lombardia



 Coronavirus - Undicesima Comunicazione

 

Facciamo seguito alle Comunicazioni n. 9 del 06/03/2020 e n. 10 del 09/03/2020 con cui si comunicava il rinvio delle manifestazioni Sportive Regionali del CSI Lombardia e la  sospensione di tutte le attività fino al 03/04/2020 compreso, per comunicare che, stante la situazione di emergenza sanitaria in cui versa la Regione Lombardia, la limitazione della mobilità (salvo le situazioni di urgenza ed indifferibilità) di cui al DPCM del 08/03/2020 che non consentono, per ora,  fino al 04/04/2020 la libera circolazione e quindi l'impossibilità di procedere all'organizzazione delle manifestazioni e in attesa delle decisioni della Presidenza Nazionale CSI in ordine alla programmazione dei Campionati Nazionali, il Comitato Regionale CSI Lombardia ha deciso la sospensione e il rinvio a data da destinarsi anche delle gare previste per il 04 e 05/04/2020.

 

Riepiloghiamo pertanto la situazione:

 

 SPORT INDIVIDUALI

 

Alla data attuale risultano pertanto sospese e rinviate a data da destinarsi le seguenti manifestazioni: 

 

Manifestazioni Sportive Regionali:

 

  • 1ª Prova Regionale di Ginnastica Artistica CSI - Capriolo (BS) -  14/15 Marzo 2020;
  • 2ª Prova Regionale di Ginnastica Artistica CSI - Arese (MI) - 21/22 Marzo 2020;
  • 2ª Prova Regionale di Nuoto CSI - Edolo (Vcm) - 29 Marzo 2020;
  • 1ª Prova Regionale di Ginnastica Ritmica CSI - Merate (LC) -  28/29 Marzo 2020;
  • Prova Regionale di Biliardino a Coppie Fisse - Castiglione delle Stiviere (BS) -  29 Marzo 2020;
  • 3ª Prova del Campionato Regionale di Tennis Tavolo – Coccaglio (BS) - 5 Aprile 2020;
  • 3ª Prova del Campionato Regionale di Ginnastica Artistica – Arcore (LC) – 4/5 Aprile 2020;
  • 2ª Prova del Campionato Regionale di Ginnastica Ritmica – Capriolo (BS) – 4/5 Aprile 2020;
  • 3ª Prova del Campionato Regionale di Nuoto – Brescia – 5 Aprile 2020;
  • 2ª Prova del Campionato Regionale di Judo – Berzo Inferiore (Vcm) – 5 Aprile 2020;

 

In funzione delle tempistiche e delle decisioni che saranno assunte dalla Presidenza Nazionale CSI in ordine alle Manifestazioni Nazionali Sport Individuali, il Comitato Regionale CSI Lombardia, in accordo con i Comitati Territoriali e le Commissioni Tecniche Regionali di disciplina, valuterà se riprogrammare la conclusione dei Campionati Regionali Sport Individuali (eventualmente anche solo fino al titolo di campione regionale) o se procedere all'annullamento degli stessi.    

 

Si segnala già fin d'ora che, in relazione a quanto sopra, si procederà alla compensazione delle quote di iscrizione già riconosciute in caso di riprogrammazione delle attività o alla restituzione delle stesse in caso di annullamento dei Campionati Regionali Individuali, limitatamente alle gare sospese e annullate.

 

 SPORT DI SQUADRA

 

Per quanto attiene le Finali Regionali gli Sport di Squadra CSI Lombardia, si comunica ai Comitati Territoriali di non considerare e di non tenere conto dei termini, a suo tempo indicati, per la conclusione dei Tornei e dei Campionati Territoriali. Ogni Comitato, appena possibile, in relazione alle disposizioni normative e alla valutazione dell'opportunità di riprendere l'Attività Sportiva, procederà a riprogrammare la conclusione dei propri Campionati, comunicando alla Segreteria Regionale CSI Lombardia e alla Direttore Tecnico Sport di Squadra le relative date di possibile conclusione.

 

In funzione delle tempistiche segnalate dai Comitati e delle decisioni che saranno assunte dalla Presidenza Nazionale CSI in ordine alle Manifestazioni Nazionali, il Comitato Regionale CSI Lombardia, in accordo con i Comitati Territoriali, valuterà se riprogrammare le fasi finali regionali degli Sport di Squadra (eventualmente anche solo fino al titolo di campione regionale) o se procedere all'annullamento delle fasi stesse.    

 

ATTIVITA’ SPORT & GO 

 

Analogamente ai Campionati relativi agli Sport di Squadra anche la fase finale dell’attività Sport & Go CSI, prevista per il 10 maggio 2020, dovrà tenere conto della conclusione delle relative attività a livello territoriale. In funzione delle tempistiche segnalate dai Comitati e delle decisioni che saranno assunte dalla Presidenza Nazionale CSI in ordine alla Manifestazione Nazionale, il Comitato Regionale CSI Lombardia in accordo con i Comitati Territoriali, fornirà le indicazioni in ordine alla eventuale riprogrammazione o all’annullamento delle fasi stesse. 

 

MEETING POLISPORTIVO REGIONALE CSI LOMBARDIA

 

Per quanto attiene al Meeting Polisportivo Regionale CSI previsto a Cesenatico (FC) dal 24 al 26 Aprile 2020, in relazione all'evolversi della situazione sanitaria legata alle modalità logistiche della manifestazione stessa, nonché nella considerazione che i partecipanti sono tutti in età scolastica (la manifestazione prevede l'assenza di un ulteriore giorno di lezione) e che le squadre iscritte partecipano ai Campionati dei Comitati Territoriali che dovranno recuperare e riprogrammare l'attività avendo a disposizione un limitato arco temporale, il Comitato Regionale CSI Lombardia ne comunica l'annullamento.

 

Si segnala già fin d'ora che le quote già pagate dai Comitati e/o dalle Associazioni Sportive saranno rimborsate con le modalità che saranno successivamente comunicate.

 

FORMAZIONE REGIONALE CSI LOMBARDIA 

 

Lo Stage Regionale Arbitri di Calcio a 5, Calcio a 7 Calcio a 11, Pallavolo, Pallacanestro - Test Atletici - previsto a Pedrengo (BG) per Sabato 04 Aprile 2020 è rinviato a data da destinarsi anche in relazione ai provvedimenti che saranno assunti dalla Presidenza Nazionale CSI.

 

Il Presidente Nazionale del Centro Sportivo Italiano, Vittorio Bosio, con nota del 10 marzo 2020, a nome della Presidenza Nazionale, ha comunicato la proroga della sospensione di ogni attività sportiva fino a nuova comunicazione contraria. Nel rispetto dei provvedimenti di legge.

 

Il Centro Sportivo Italiano Comitato Regionale CSI Lombardia, e tutti i Comitati Territoriali della Regione, confermano la sospensione della propria attività già divulgata con la Comunicazione n. 10 del 09/03/2020.

 

La presente per comunicazione e diffusione a tutte le Associazioni Sportive e ai Soggetti interessati alle Manifestazioni ed Iniziative sopra riportate.

 

I Responsabili Sport Individuali, Sport di Squadra, Meeting Polisportivo/Attività Sport&Go e della Formazione CSI Lombardia provvederanno alla ulteriore diffusione delle sospensioni o degli annullamenti sopra riportati.

 

 

 

Agrate Brianza, 11/03/2020 ore 11.00

 

Paolo Fasani
Presidente Regionale
CSI Lombardia

Coronavirus – Decima Comunicazione

 

 

 

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 59 dell' 08 Marzo 2020 è stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, sentiti i Ministri competenti, il Presidente della Conferenza dei Presidenti delle Regioni e, per i profili di competenza, i Presidenti delle regioni Emilia-Romagna, Lombardia, Marche, Piemonte e Veneto, avente ad oggetto “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23/02/2020 n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19."

 

Con detto Decreto si dispone che: 

 

 

 

 Art. 1 (Misure urgenti di contenimento del contagio nella Regione Lombardia e nelle Provincie di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell'Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia).   

 

  • comma 1 lettera d): Sono sospesi altresì gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici e privati. Resta consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti professionisti e atleti di categoria assoluta che partecipano ai giochi olimpici o a manifestazioni nazionali o internazionali, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico. In tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano;
  • comma 1 lettera f): Sono chiusi gli impianti nei comprensori sciistici;
  • comma 1 lettera g): Sono sospese tutte le manifestazioni organizzate, nonché gli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali, a titolo d'esempio, grandi eventi, cinema, teatri, pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati; nei predetti luoghi è sospesa ogni attività;
  • comma 1 lettera s): sono sospese le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali (fatta eccezione per l'erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza), centri culturali, centri sociali, centri ricreativi;

 

 Art. 5 Disposizioni Finali

 

  • comma 1: le disposizioni del presente Decreto producono effetto dalla data dell'8 marzo 2020 e sono efficaci, salve diverse previsioni contenute nelle singole misure, fino al 3 aprile 2020.
  • comma 2: le misure di cui agli articoli 2 e 3 si applicano anche ai territori di cui all'articolo 1, ove per tali territori non siano previste analoghe misure più rigorose.
  • comma 3: dalla data di efficacia delle disposizioni del presente Decreto cessano di produrre effetti i Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri 1° marzo e 4 marzo 2020.
  • comma 4: resta salvo il potere di ordinanza delle Regioni, di cui all'articolo 3, comma 2, del Decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6.

 

Allegato 1 Misure igienico-sanitarie

 

  • lettera d) mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;

 

 

 

Il Centro Sportivo Italiano Comitato Regionale CSI Lombardia e i Comitati Territoriali della Lombardia, applicano integralmente e tassativamente quanto disposto dalle Autorità Governative con la totale sospensione delle Attività fino al 03/04/2020, salvo diverse disposizioni delle competenti Autorità medesime.

 

 

 

Analogamente si richiama ad un assoluto e rigoroso rispetto da parte delle Associazioni e Società Sportive affiliate in ordine al divieto di poter svolgere allenamenti (salvo la deroga e con le modalità di cui all'art. 1 comma 1 lettera d) del DPCM in epigrafe citato).

 

 

 

Per quanto riguarda le Attività Regionali, nel confermare la totale sospensione di tutte le gare programmate fino al 03/04/2020, come da comunicazioni precedenti, si avvisa che entro Giovedì 12/03/2020, saranno fornite indicazioni anche in ordine alle manifestazioni previste dopo il termine citato del 03/04/2020.

 

La presente per comunicazione, diffusione e possibilmente, pubblicazione, anche per estratto, sui siti dei Comitati Territoriali.

 

Agrate Brianza, 09 Marzo 2020 ore 10.45

 

Paolo Fasani
Presidente Regionale
CSI Lombardia


Coronavirus - Nona Comunicazione

 

La Direzione Nazionale del Centro Sportivo Italiano in data 05/03/2020, a seguito del DPCM del 4 marzo 2020, nel pieno rispetto delle disposizioni in esso contenute, con nota del 05/03/2020 a firma del Presidente Nazionale Vittorio Bosio, ha dichiarato, come già anticipato, la sospensione delle Attività Ufficiali fino ad almeno il 15 marzo 2020, riservandosi di prolungare la sospensione in coerenza con le disposizioni delle autorità di Governo.

 

Il Centro Sportivo Italiano ha ritenuto necessario, altresì, rinviare tutte le attività convegnistiche, le riunioni, i corsi di formazione, ecc.. Di conseguenza, sono state annullate o rimandate a data da definirsi le seguenti Attività Nazionali programmate:

 

 

 

- 12-15 marzo, Campionato Nazionale di Sci (Andalo TN): annullato;

 

- 27-28 marzo, Convegno S Factor (Roma): rinviato a data da destinarsi;

 

- 3-4 aprile, Corso promotori e-sports (Roma): rinviato a data da destinarsi;

 

- 3-4 aprile, Presidenza Nazionale (Cesenatico): rinviato a data da destinarsi;

 

- 3-5 aprile, Campionato Nazionale di Corsa Campestre (Cesenatico): rinviato a data da destinarsi;

 

- 5 aprile, Campionato Nazionale di Ciclismo su strada, mezzofondo e fondo (Forano): rinviato a data da destinarsi;

 

- 17-19 aprile, Campionato Nazionale di Judo (Lignano): rinviato a data da destinarsi;

 

- 18-19 aprile, Consiglio Nazionale (Roma): rinviato a data da destinarsi.

 

La Presidenza Nazionale del CSI ha altresì precisato che per quanto attiene i criteri di accesso alle Finali Nazionali, gli stessi saranno ridefiniti, appena la situazione lo consentirà, dalla Direzione Tecnica Nazionale, tenendo conto dell’eccezionalità del momento, al fine di semplificare e favorire la partecipazione.

 

Semprela Presidenza Nazionale, al fine di approfondire la natura dei provvedimenti assunti, a seguito anche di quanto pervenuto dall’Ufficio Legislativo di Sport e Salute s.p.a., ha precisato quanto segue:

 

 L’art. 1, comma 1, lettera c) del DPCM del 04/03/2020 - sospende lo svolgimento, sia in luoghi privati che pubblici, degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina; tuttavia - tranne nei comuni della cosiddetta zona rossa – resta comunque consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, all'interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto, senza la presenza di pubblico; alle medesime condizioni, resta consentito anche lo svolgimento delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, ovvero atleti in possesso di certificazione per l’idoneità sportiva agonistica. In entrambi i casi, tuttavia, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medicosono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del Virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano e questo prima di ogni seduta di allenamento e competizione, in maniera tassativa. A tal proposito, si ricorda che il Consiglio Nazionale del Centro Sportivo Italiano ha qualificato le attività agonistiche e le relative età minime, come da norme di tesseramento approvate (cfr. pagine 32 e 33 delle stesse);

 

- per quanto concerne, invece, lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all'aperto ovvero all'interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammesse le attività esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto del mantenimento, nei contatti sociali, della distanza interpersonale di almeno un metro – lettera d) dell’Allegato 1 al DPCM.

 

Si ricorda inoltre che la possibilità di svolgere tale attività, prevista dal DPCM del 4 marzo 2020 all’art. 1, comma 1, lettera c), non è applicabile, dal 5 marzo 2020 all’8 marzo 2020 sul territorio della Regione Lombardia, in conseguenza della disposizione finale di cui all’art. 4 comma 3 del medesimo DPCM, che prevede l’applicazione più restrittiva prevista dall’art. 2, comma 3, lettera a) del DPCM del 1 marzo 2020 e che dispone, nella sola Regione Lombardia, la sospensione delle attività di palestra, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli di assistenza, centri culturali, centri sociali, centri ricreativi.

 

In ogni caso, il provvedimento raccomanda esplicitamente – al comma 7 dell’art. 2, l’integrale applicazione di tutte le "Misure igienico-sanitarie" contenute nel più volte citato Allegato 1, e, per quanto di interesse, tra le altre:

 

  • evitare l'uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva;
  • mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
  • pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
  • la disposizione prevista dall’art. 2, comma 1, lett. e) raccomanda a diversi soggetti, tra cui le associazioni sportive, di offrire attività ricreative individuali alternative a quelle collettive interdette, che promuovano e favoriscano le attività svolte all'aperto, purché svolte senza creare assembramenti di persone ovvero svolte presso il domicilio degli interessati.

 

La Presidenza Nazionale del Centro Sportivo Italiano auspica che tutti gli sportivi e le sportive si uniscano per vincere anche questa sfida con spirito di squadra, impegno e pronti a riprendere tutte le attività, appena possibile e con ancora maggiore entusiasmo.

 

 Il Centro Sportivo Italiano Comitato Regionale Lombardo e i Comitati Territoriali della Lombardia, si allineano integralmente con quanto disposto e comunicato dal Presidente Nazionale, con la sospensione delle Attività fino al 15/03/2020,  richiamando tutti i soggetti interessati  (Associazioni Sportive Dilettantistiche, Gruppi Sportivi ecc.) ad una puntuale applicazione delle norme sopra riportate, anche in relazione alle responsabilità e alle sanzioni gravanti, ad ogni livello ed ambito, in caso di violazione delle norme stesse.

 

Relativamente all’Attività Sportive svolta negli Oratori della Lombardia, la CEL (Conferenza Episcopale Lombarda), con nota del 06/03/2020, ha sospeso le attività degli stessi fino al 15/03/2020 compreso e la chiusura degli spazi aperti al pubblico.

 

Per quanto attiene all'Attività Sportiva Regionale del CSI Lombardia programmata fino al 03/04/2020, si comunica che:

 

la 2ª Prova Regionale di Judo CSI prevista a Berzo Inferiore per l'08/03/2020 è rinviata al 05/04/2020 sempre a Berzo Inferiore come da comunicazione già inviata dal Responsabile Sport Individuali del CSI Lombardia;

 

la 1ª Prova Regionale di Ginnastica Artistica CSI prevista a Capriolo per il 14-15/03/2020 è rinviata a data da destinarsi;

 

la 2ª Prova Regionale di Ginnastica Artistica CSI prevista ad Arese il 21/22 marzo 2020 è rinviata a data da destinarsi.

 

la 2ª Prova Regionale di Nuoto CSI prevista ad Edolo il 29 marzo 2020 è rinviata a data da destinarsi;

 

la 1ª Prova Regionale di Ginnastica Ritmica CSI prevista a Merate il 28/29 marzo 2020 è rinviata a data da destinarsi;

 

 

 

la Prova Regionale di Biliardino a Coppie Fisse prevista a Castiglione delle Stiviere il 29 marzo 2020 è rinviata a data da destinarsi;

 

Agrate Brianza, 06/03/2020 ore 13.00

Coronavirus – Ottava Comunicazione

 

Facendo seguito alla comunicazione del Centro Sportivo Italiano Comitato Regionale CSI Lombardia n. 7 del 05 marzo 2020 delle ore 10.45, si comunica che il Presidente Nazionale del Centro Sportivo Italiano, Sig. Vittorio Bosio, a seguito delle disposizioni del DPCM del 04 Marzo 2020, in relazione alle normative in esso contenute, ha disposto la sospensione delle attività ufficiali del CSI fino al 15 marzo 2020 compreso, salvo diverse comunicazioni che saranno tempestivamente inviate a tutta l’Associazione.

 

A seguito di specifici chiarimenti richiesti ed attesi alle competenti Autorità, riguardante l’attività sportiva, il Centro Sportivo Italiano provvederà a nuovi aggiornamenti in merito alle iniziative e attività programmate a livello nazionale.

 

Pertanto, anche su tutto il territorio della Regione Lombardia l’attività del Centro Sportivo Italiano (sia regionale che territoriale) è sospesa.

 

Agrate Brianza, 05 Marzo 2020 ore 11.50

 

Paolo Fasani
Presidente Regionale
CSI Lombardia

Coronavirus – Settima Comunicazione

 

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 55 del 04 Marzo 2020 è stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, sentiti i Ministri competenti e il Presidente della Conferenza dei Presidenti delle Regioni, avente ad oggetto “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23/02/2020 n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”.

Con detto Decreto si dispone che: 

 Art. 1 Misure per il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale dal Virus COVID-19.

  • comma 1 lettera c): “Sono sospesi altresì gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato; resta comunque consentito, nei comuni diversi da quelli di cui all’allegato 1 al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 1° marzo 2020, e successive modificazioni, lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico; in tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano. Lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all’aperto ovvero all’interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della raccomandazione di cui all’allegato 1, lettera d)”;

 Art. 4 Disposizioni Finali

  • comma 1: le disposizioni del presente Decreto producono effetto dalla data di adozione del medesimo e sono efficaci, salve diverse previsioni contenute nelle singole misure, fino al 03 aprile 2020.
  • comma 3: restano ferme le misure previste dagli Art. 1 e 2 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 01 Marzo 2020, e successive modificazioni. Nei territori indicati negli allegati 1, 2 e 3 al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 01 Marzo 2020, e successive modificazioni, le misure di cui al presente Decreto, ove più restrittive, si applicano comunque cumulativamente con ogni altra misura prevista dai predetti Artt. 1 e 2.

Allegato 1 Misure igienico-sanitarie

  • lettera d) mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;

La Presidenza Nazionale del Centro Sportivo Italiano con proprio avviso del 05 marzo 2020, pubblicato sul sito istituzionale www.csi-net.it, ribadendo il proprio impegno al contenimento della diffusione e all’osservanza delle disposizioni delle Autorità competenti, ha comunicato che a seguito della Direzione Nazionale convocata per oggi pomeriggio, 05 Marzo 2020, saranno fornite comunicazioni ufficiali in merito.

Agrate Brianza, 05 Marzo 2020 ore 10.45

Paolo Fasani
Presidente Regionale
CSI Lombardia

 

CORONAVIRUS - Sesta Comunicazione

 

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 52 del 1 marzo 2020 è stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri di pari data avente ad oggetto “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23/02/2020 n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

 

Con detto Decreto si dispone che:

 

 

Art. 1 Zone Rosse (Area del basso Lodigiano):

  • comma 1 lettera a): divieto di allontanamento dai Comuni cui all’allegato 1 del Decreto da parte di tutti gli individui comunque ivi presenti;
  • comma 1 lettera b): divieto di accesso di cui all’allegato 1 del Decreto;
  • comma 1 lettera c): sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi aperti al pubblico.

Art. 2 Zone gialle (tutto il resto della Lombardia):

 

  • comma 1 lettera a): sospensione degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina fino all’8 marzo 2020 in luoghi pubblici o privati. Resta consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni nonché delle sedute di allenamento, all’interno di impianti sportivi utilizzati a “porte chiuse”, nei Comuni diversi da quelli di cui all’allegato 1 del Decreto. E’ fatto divieto di trasferta dei tifosi residenti nelle Regioni e nelle Province di cui all’allegato 2 per la partecipazione ad eventi e competizioni sportive che si svolgono nelle restanti Regioni e Province;
  • comma 1 lettera c): sospensione fino all’8 marzo 2020 di tutte le manifestazioni organizzate, di carattere non ordinario, nonché degli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelle di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali ad esempio, grandi eventi, cinema, teatri, discoteche, cerimonie religiose.
  • comma 3 lettera a): prevede che nella sola Regione Lombardia e nella sola Provincia di Piacenza si applica altresì la sospensione dell’attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza, centri culturali, centri sociali, centri ricreativi.

Art. 6 disposizioni finali:

 

  • comma 2 prevede che cessino di produrre effetto ogni ulteriore misura anche di carattere contingibile urgente, adottato, ai sensi dell’art. 3 comma 2 del Decreto Legge 23/02/2020 n. 6.
La Presidenza Nazionale del Centro Sportivo Italiano con propria comunicazione del 1 marzo 2020 ha richiesto, nel rispetto massimo della salute di tutti, di proseguire con il fermo già in essere delle attività sportive sul territorio, fino a comunicazione contraria.

 

Alla luce di quanto sopra la Presidenza Regionale del Centro Sportivo Italiano CSI Lombardia, in linea con i comitati territoriali, ha deciso la sospensione di tutte le manifestazioni, delle gare ufficiali e delle attività sportive fino all’8 marzo 2020 compreso sia a livello regionale che a livello territoriale.

 

In relazione alla possibilità di svolgere sedute di allenamento promosse dalle singole Associazioni Sportive Dilettantistiche affiliate, operanti nelle aree regionali classificate come “gialle”, quindi ad esclusione delle aree “rosse” (zona del basso Lodigiano interessata), ove permangono tutte le totali restrizioni già in vigore, le stesse dovranno rigorosamente attenersi, a quanto previsto dall’art 2 comma 1 lettera a) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 01/03/2020, nonché porre in essere tutti i comportamenti di prevenzione previsti dal Ministero della Salute. Si sottolinea e si ricorda che il mancato rispetto delle norme previste costituisce violazione a rilevanza penale (Art. 650 C.P.) con pesanti sanzioni per i trasgressori.

 

Per quanto attiene agli impianti sportivi situati negli Oratori Lombardi, il Comitato Regionale CSI Lombardia e i relativi Comitati Territoriali  si allineano con quanto deciso dalla Conferenza Episcopale Lombarda in ordine alla chiusura degli Oratori fino al 08/03/2020, con la totale sospensione delle attività sportive all'interno degli stessi.

 

L'ufficio Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri con comunicazione del 02/03/2020 ha precisato che quanto indicato all'art. 2 comma 1 lettera a) è relativi agli atleti tesserati agonisti e che la sospensione prevista dall'art. 2 comma 3 dell'attività di palestre, centri sportivi, piscine e centri natatori, riguarda soltanto lo sport di base e l'attività sportiva in genere, svolta all'interno delle predette strutture ed è limitata alla Regione Lombardia e alla Provincia di Piacenza.  

Per quanto attiene l'attività sportiva regionale, come già comunicato, la II Prova del Campionato Regionale di Judo CSI Lombardia, prevista per l’8 marzo a Berzo Inferiore BS, è già stata riprogrammata per domenica 5 aprile 2020, sempre presso la palestra di Berzo Inferiore BS.

 

Agrate Brianza, 02/03/2020

Il Presidente Regionale
CSI Lombardia
Paolo Fasani

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di pi o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

  Accetto cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information