Formazione

Cari amici,
Oggi ricorre il 75° anniversario di fondazione del Centro Sportivo Italiano.
Il 5 gennaio del 1944, infatti, la Direzione Generale dell’Azione Cattolica approva l’iniziativa di Luigi Gedda, presidente della Giac, di costituire un’associazione che promuova, riunisca e rappresenti nell’Italia post-bellica l’impegno dei cattolici nello sport. La denominazione scelta per la nuova realtà è “Centro Sportivo Italiano”, con cui si esprime la volontà di aprire lo sport educativo, cristianamente ispirato, a tutti i giovani, invece di federare le sole associazioni sportive cattoliche come avveniva per la “antica” Fasci.
Sarà un anno per raccontarsi, per dire e confermare l’amore per il prossimo, l’amore per lo sport e la dedizione ai più fragili, non tanto per celebrare la storia, quanto per rinnovare impegno e mandato per il presente e il futuro. Sarà un anno per riformare il ruolo che il Centro Sportivo Italiano deve giocare nelle politiche sportive del Paese.

Sarà anche un anno caratterizzato da alcuni importanti appuntamenti:
- il convegno nazionale su “Sport o Chiesa?” dal 15 al 17 marzo
- l’incontro dei presidenti provinciali con il Santo Padre l'11 maggio in Vaticano
- il concorso per giovani e meritevoli sportivi e sportive under 18
- il seminario nazionale su sport e legalità, ispirato alla figura di don Pino Puglisi (18-20 ottobre a Palermo).
- diversi pellegrinaggi verso santuari mariani, scelti dal territori, a cui sarà affidata l'organizzazione.
Abbiamo tracciato la storia dell'Italia, una strada lunga 75 anni: c’è tanto da ricordare e soprattutto tanto ancora da fare, ma il futuro parte da noi, dalle persone del CSI e se saremo capaci di farlo insieme andremo ancora più lontano.
Auguri allora a tutti noi!
Vittorio Bosio
Genitori a bordo campo, una presenza che manca di equilibrio
 
Questa ci mancava. La notizia: due genitori picchiano il compagno di squadra di loro figlio perché non gli passava la palla. Non è un’invenzione, ma incredibile realtà. È accaduto in Puglia nello scorso mese di agosto. Due genitori (lui 63 anni, lei 50) sono in vacanza con loro figlio. Tra mare e divertimento spunta un bel torneo per
Sulla scia di San Paolo la corsa della fede
17-10-2013
 
 
 
 
«Lo sport è il vero esperanto dei popoli», scriveva Jean Giraudoux, un autore francese del secolo scorso.
 
Effettivamente il gioco nel senso più ampio e creativo del termine appartiene all’essenza stessa dell’umanità, tant’è vero che si è persino coniata la definizione di homo ludens: l’uomo gioca e, così, crea e libera le sue potenzialità fisiche e interiori. È proprio su questa base di gratuità, libertà, creatività che si può stabilire una sorta di

Leggi tutto...

Coordinatore: Annamaria Perotti
Collaboratore: Valentina Antonucci
 
Il C.S.I. promuove attività formative: corsi e altre iniziative a carattere formativo per dirigenti, tecnici, arbitri, giudici di gara e altre figure di operatori sportivi;
TESSERAMENTO ON-LINE
Da quest’anno il tesseramento degli atleti dovrà essere fatto esclusivamente on-line. Il Comitato organizza 3 serate di formazione per spiegare alle società sportive il

Leggi tutto...

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di pi o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.

  Accetto cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information